Prosecco Valdobbiadene Follador | Italian Sparkling Wine

Prosecco

Ottenuto dal vitigno Glera, il Prosecco si contraddistingue per le sue caratteristiche di vino fruttato e fragrante con delicate senzazioni olfattive. La vite del Prosecco è rustica e vigorosa, i grappoli sono piuttosto grandi e lunghi di un bel giallo dorato. Il vino stesso si presenta di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli; al naso offre un bouquet intenso di mela golden, agrumi, vegetale fresco, con sentore di glicine e acacia.

La regione Veneto, patria del Prosecco, ha ottenuto la DOCG nel 2010 proprio grazie alla sua naturale vocazione. La composizione del suolo, l’ottima esposizione al sole delle colline, le piogge frequenti ed abbondanti, temperature costantemente miti tra aprile ed ottobre e notevoli escursioni termiche nel periodo di maturazione rendono questa terra l’ambiente ideale per la produzione del Prosecco.

Questo mix ottimale di clima, morfologia e composizione del terreno, associate alla lunga tradizione vitivinicola hanno dato vita a vini di qualità superiore e caratterizzati da una sostanza eccezionale. Non a caso, non sono ancora state identificate altre zone vitivinicole capaci di produrre vini con aromi fragranti e complessi come quelli del Prosecco.

Storia

Le notizie bibliografiche fanno risalire il Prosecco nella Provincia di Treviso al vino Pucino, di epoca romana. Plinio descrive il Pucino come uno dei grandi vini che imbandivano le tavole dei dignitari romani e, secondo le credenze, capace di allungare la vita. La corrispondenza rinvenuta tra il Duca Foscari e il Podestà di Conegliano dimostra inoltre che le origini del vino sulle nostre colline risalgono a prima del 1400.

Alcuni autori ritengono che il Pucino derivi dal vitigno “Glera”, coltivato ancor oggi nelle zone vicine al paese “Prosecco”. Solo successivamente il Prosecco è giunto sulle colline  tra Valdobbiadene e Conegliano.

Nel corso dei secoli, le tecniche di produzione hanno compiuto notevoli progressi ed oggi il Prosecco è noto come un vino di alta qualità, generalmente spumante extra dry. Da recenti indagini si evince che all’estero il Prosecco ha registrato un’impennata in termini di popolarità, con un incremento globale delle vendite a due cifre a partire dal 1998.

Il vino Prosecco è tutelato dalla denominazione italiana DOCG con il nome di Prosecco Superiore Conegliano-Valdobbiadene.

Gusto & Stile

Il Prosecco viene prodotto per lo più nelle due varietà di spumante o frizzante. A seconda dell’amabilità, il Prosecco viene classificato come “brut” (fino a 12 g di residuo zuccherino), “extra dry” (12-20g) o “dry” (20-35g).

Per descrivere il gusto del Prosecco si pensi ad un sapore intenso, aromatico e fragrante, con sentori di mela gialla, pera, pesca a polpa bianca, albicocca e persino glicine e acacia. A differenza dello Champagne, apprezzato per il suo gusto pieno e per i complessi aromi secondari, la maggior parte delle varianti di Prosecco presenta aromi primari intensi che regalano una sensazione di freschezza e leggerezza.

Consumo

Per gli Italiani il Prosecco è un vino adatto ad ogni occasione. All’estero viene principalmente bevuto come aperitivo, analogamente allo champagne. Come gli altri vini frizzanti, il Prosecco va servito freddo. Il Prosecco non fermenta in bottiglia, pertanto si consiglia di berlo entro 10-12 mesi.

Produzione del Prosecco

Ogni anno vengono prodotte circa 150 milioni di bottiglie di Prosecco. In base ai dati del 2008, il 60% del Prosecco viene prodotto nella zona Conegliano-Valdobbiadene. Dalle uve Prosecco si produce anche un vino fermo (tranquillo).

info@folladorprosecco.com | Iscriviti alla nostra Newsletter | Follador Prosecco Via Gravette, 42 31010 Col San Martino Treviso - Italy P.I. IT00533430260
Copyright © 2011 Follador Spumanti All rights reserved