Follador: va dove ti porta il Prosecco..

Va dove ti porta il Prosecco”, è il titolo di un recente articolo dell’autorevole quotidiano economico Il sole 24 Ore, che espone i risultati di una ricerca dalla quale emerge che il Prosecco è l’eccellenza enogastronomica più ricercata e apprezzata dai turisti stranieri che visitano il nostro paese.

I dati sono ricavati da Google Trends, l’applicazione che permette di verificare quali termini gli utenti digitano con maggiore frequenza sul motore di ricerca. Il tutto è stato presentato in occasione della prima edizione di Food& Wine Tourism, evento rivolto agli operatori della filiera turistica recentemente svoltosi in Piemonte.

Questo lusinghiero risultato è una testimonianza dell’attenzione rivolta dai turisti che vengono in Italia alla nostra grande tradizione enologica, e del costante aumento del suo successo internazionale, che, dopo la Gran Bretagna, ora coinvolge anche gli altri paesi dell’estremo nord Europa.

Questo dato premia certamente la qualità del prodotto, ma la supremazia del Prosecco rispetto alle altre voci della nostra tradizione enogastronomica è sicuramente dovuta anche alle risorse e agli sforzi che le Aziende del Conegliano Valdobbiadene impiegano nella promozione dei valori condivisi, sia individualmente che attraverso le azioni intraprese dal Consorzio di Tutela.

Uno sforzo al quale partecipa attivamente anche l’Azienda Follador, con la sua presenza a importanti manifestazioni agonistiche, come la recentissima finale del 75° Open d’Italia, a eventi che uniscono lo sport alla raccolta di fondi per cause benefiche, come la Fondazione Vialli e Mauro Golf Cup, a contesti legati al mondo dell’arte e della cultura, come la nostra presenza in veste di Fornitori Ufficiali in occasione delle grandi mostre alla National Gallery. Infine, ma non meno importante, riteniamo fondamentale anche il dialogo con i consumatori e la trasparenza sul nostro metodo produttivo, al quale abbiamo anche dedicato un video: tutti requisiti che determinano il nostro ruolo fra i protagonisti del Territorio.